Skip to main content
Realizzazioni

Case study FAST

Pavimento Multistrato 4

Presso la sede di Scandiano, vicino a Sassuolo, il nostro team di esperti ha recentemente completato un progetto per FAST, azienda specializzata nel campo dell’automazione e controllo di processo per l’industria e sistemi di produzione recentemente entrata a far parte del Gruppo Pietro Fiorentini, azienda con oltre 2500 dipendenti distribuiti in 40 sedi nel mondo.

Sono stati realizzati due differenti pavimenti, pensati per rispondere a diverse esigenze di produzione. Il primo è stato ideato per il ripristino di una zona destinata a stoccaggio e magazzino, sostituendo un pavimento danneggiato con uno capace di garantire resistenza e durabilità nel tempo.

Il secondo pavimento destinato a due zone di lavoro dedicate al montaggio di pannelli e cablaggi elettronici. Si tratta di un pavimento per zone ATEX, pensato per rispettare la normativa italiana e comunitaria in materia di sicurezza dei lavoratori, garantendo la messa a terra dell’elettricità.

Un’eccellenza del Made in Italy 

FAST, parte del Gruppo Fiorentini, opera nel campo dell’automazione e controllo di processo per l’industria e sistemi di produzione dal 1982. Facente parte di un network globale con sedi in Italia e all’estero, il Gruppo Pietro Fiorentini offre soluzioni innovative in settori diversificati, dalle energie rinnovabili alla gestione dei dati.

FAST si distingue nel fornire proposte integrate di hardware e software, sia per il settore industriale che civile, mirando a semplificare processi produttivi e ottenere la completa digitalizzazione degli stabilimenti. Con competenze tecniche avanzate, risponde con precisione alle esigenze del cliente, rappresentando un punto di riferimento come System Integrator per multi-utilities e importanti player industriali a livello internazionale.

Pavimenti per zone ATEX: sicurezza e conformità normativa per ambienti a rischio esplosione

I pavimenti per zone ATEX sono fondamentali in ambienti industriali a rischio esplosione, dove la presenza di sostanze infiammabili e scariche elettriche può creare gravi pericoli. Queste aree, spesso con gas o polveri infiammabili, richiedono una particolare attenzione per prevenire inneschi e proteggere sia i lavoratori che l’ambiente.

La pavimentazione assume un ruolo chiave, garantendo sicurezza e conformità alle normative vigenti. La resistenza elettrica della pavimentazione è cruciale per garantire la sicurezza per i lavoratori e la protezione per le attrezzature elettroniche.

Inoltre, i pavimenti per zone ATEX di Pavibeton sono certificati e rispettano le normative UNI EN 13813 e UNI EN 1504/2.

Il progetto e la sua attuazione

FAST si è rivolta a noi di Pavibeton per la nostra rinomata abilità nel fornire soluzioni personalizzate e di alta qualità, anche in caso di richieste particolarmente sfidanti, come nel caso dei pavimenti per zone ATEX.

Il primo intervento è avvenuto su un’area di circa 500 mq destinata a stoccaggio e magazzino. La necessità era sostituire un pavimento preesistente notevolmente danneggiato dal tempo e dall’usura, caratterizzato da una semplice verniciatura anti-polvere.

Pavibeton ha proposto come soluzione un multistrato con pallinatura, robusta e duratura. Il team ha per prima cosa rimosso la verniciatura esistente e installato il pavimento multistrato con pallinatura.

Il processo ha incluso poi l’applicazione di un primer d’aggancio spolverato con quarzi di curva granolumetrica, due rasature distinte e infine una finitura poliuretanica verde, rispettando gli standard aziendali.

Il secondo tipo di pavimento è stato progettato per rispondere a esigenze tecniche avanzate, in particolare con la realizzazione di pavimenti per zone ATEX.

Sono stati realizzati due superfici in due aree dedicate al montaggio di pannelli e cablaggi elettronici.

La sfida principale era garantire lo scarico a terra dell’elettricità, vitale in ambienti ad alto rischio di esplosione per garantire la sicurezza dei lavoratori e la preservazione dei macchinari.

Il processo ha coinvolto diverse fasi mirate.

Dopo la pallinatura iniziale, sono stati applicati strati di primer specifici contenenti grafite, un materiale altamente conduttivo e comune nei pavimenti per zone ATEX. Bandelle in rame sono state integrate nel pavimento per creare una messa a terra attraverso un reticolo, garantendo la sicurezza dei lavoratori.

Successivamente, è stato applicato uno strato di auto livellante contenente grafite, seguito da una finitura poliuretanica antistatica che ha conferito al pavimento un colore uniforme e un aspetto architettonico.

Questi pavimenti per zone ATEX sono certificati, e rispettano la normativa comunitaria e nazionale. In particolare:

  • La Direttiva 2014/34/UE concernente l’armonizzazione delle legislazioni nazionali in materia di apparecchi e sistemi di protezione in atmosfera potenzialmente esplosiva.
  • La Direttiva 99/92/CE che prescrive misure per il miglioramento della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori esposti potenzialmente al rischio di atmosfere esplosive.

In entrambi i casi, Pavibeton ha dimostrato competenza nel fornire soluzioni su misura, affrontando le esigenze specifiche di FAST. La combinazione di resistenza, sicurezza e estetica nei pavimenti ha contribuito a risolvere le sfide presentate dall’azienda, consolidando la partnership tra FAST e Pavibeton per soluzioni di alta qualità.

Compila il form per richiedere informazioni